I truffatori della Politica.

Bo. 24.7.13


I truffatori della Politica.

Da polis = (in greco) città,l'arte del governo della città,la cui maggioranza era composta da Famiglie  di contadini, con artigiani ed allevatori,ed altri mestieri.
Il ceto sociale dei contadini fondò la Democrazia affinchè si realizzasse la miglior difesa della citta ed il maggiore sviluppo,con la rappresentazione degli interessi a tutela dei più piccoli,come maggioranza, contro i più forti,pochi e privilegiati.
Le scuole greche però non furono create solo per i pochi privilegiati,ma per tutti coloro che ,abbienti,volessero imparare la conoscenza della natura e delle cose.,come del governo.
Il principio fondamentale era la dichiarazione degli obiettivi per il bene comune della città.
Si ricava semplicemente che, i truffatori della politica sono coloro che mentono spregiudicatamente sui fini del bene comune,per ottenere vantaggi personali innanzitutto.
Le varie forme di potere,da quello assoluto,a quello delle oligarchie nasce dal fatto che nessuno è in grado di esssere coerente con le Regole della Democrazia,per svariati motivi,alcuni dei quali sono oggettivi,come l'ignoranza della popolazione.
I truffatori sono coloro che non hanno alcun criterio per governare che non sia il loro interesse personale sopra tutti,sopra l'interesse collettivo della comunità.
Diverso è il Dittatore ed il suo opposto come Dittatuta dell'Esercito.
La truffa del Dittatore consiste nel proporre obiettivi collettivi principali per lo sviluppo,ma in cambio vuole il potere di decidere chi usufruirà dei benefici;la Dittatura invece sà in anticipo chi sono coloro che usufruiranno dei benefici di uno sviluppo per il quale sono pagati.
I truffatori della politica si presentano come fautori di qualcosa più grande di loro,sia ideologico che idealistico.
I truffatori sono tenuti a presentarsi con una proposta attendibile e verificabile,per crearsi una personalità capace di dare risposte.
I truffatori della politica non ammettono principi o leggi al di sopra di tutti,anche di loro.
Il truffatore della politica è tale per opportunismo,quindi si trova come in prestito,la razionalità politica è per lui un intralcio ai sui progetti personali.
I truffatori della politica pensano che i cittadini e la popolazione deve rimanere nell'ignoranza delle leggi e dei principi costituzionali ispirati alla libertà e laicità,che in Italia non vi sono ancora,come criterio per tutti gli altri principi.
I truffatori della politica non si fanno scrupoli nelle infrazioni alle regole,alimentando la corruzione come mezzzo e fine dei loro progetti.
Le leggi truffa sono lo strumento principale,mascherate da Decreti.
I truffatori non tollerano apposizioni dirette e disvelanti il loro fine.
L'Italia è prigioniera di una legge truffa elettorale,che esautora il sistema democratico,gli Italiani/e da tutti i loro diritti e le libertà.
I truffatori della Politica avversano la Libertà.come sistema di regole con i suoi limiti,massimo e minimo.
Stupidamente i truffatori della Libertà e della politica sono la stessa cosa,pensano di essere i più forti e furbi finchè non incontrano chi lo è più di loro  e perdono le loro ricchezze.
La Storia delle civiltà ci insegna questa regola semplice,ma per il  truffatore le regole semplici sono false,perchè lui vive sulla base che il mercato e leggi del mercato sono false,in quanto troppo semplici e lineari.
I truffatori della Politica sono coloro che vogliono abolire l'esistente senza definire il futuro,sulla base di Leggi e criteri e principi.
L'Italia ha educato truffatori,perchè la scienza è irrazionale ed in quanto tale si regge su di una base falsa troppo semplice,il monolitismo,che non ammette diversità di opinione e di fatti come di misure,ma concede tutto fuori dalle regole  del monolite,o Modello standard.
I truffatori della Politica come gli scienziati Dogmatici del Monolitismo sono la stessa cosa solo che gli scienziati truffano sè stessi e la collettività,i truffatori politici truffano prima la collettività e dopo sè stessi.
L'Italia deve essere liberata dal malcostume e malverasazione delle ideologie e degli idealistici richiami alla religione.
Garibaldini ora e sempre per un Europa ed un'Italia libere dall'irrazionalismo e dalla stupidità del truffatori.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.