deputati e primarie.

bologna 28.11.12

CON QUESTE PRIMARIE PER I LEADER cosa cambia?

Nei programmi di Renzi o,Bersani o Vendola,vi è forse la pulizia del lavoro da Deputati,che per dismisure sproporzionate diventano ridicoli e lo diventiamo tutti perchè ci rappresentiamo come se fossimo più importanti dell'America (USA) e della Cina.
Si è proprio così vogliamo apparire quello che non siamo dei grandi Democratici,per poi rubare le diarie mensili  di un segretario,cioè un posto di lavoro,per intascarselo come se niente fosse,come se non dipendesse da loro.
Quale organizzazione Democratica è capace di una simile truffa ai danni dello stato democratico.
La truffa diventano le primarie senza scopo,ed abbiamo una parte di creduloni.
Faceva bene Bertoldo,che in arguzia superava Don Camillo e Peppone,veri manipolatori,anche scherzosi del popolo.
Oggi pero ci sono i cittadini,quindi abbiamo visto che una parte della popolazione ha bisogno di credere nelle favole del vogliamoci bene che i soldi li intascano i deputati,scelti dal leader.
Nel PdL la solfa è la medesima,chi arriva al parlamento guadagna dei bei soldi senza rendere conto a nessuno,se non dal punto di vista burocratico.
Obiettivi per uscire dalla crisi...nessuno.
Sarebbe sufficiente un obiettivo chiudere il pozzo di san Patrizio,il Parlamento di 500,tra  Deputati e Senatori,togliere le Diarie e ridarle allo Stato,e chi non presenta un progetto di sviluppo viene sostituito.
Il lavoro del Deputato e del Senatore è il più importante per 60 milioni di persone.
Chi si candida deve essere consapevole che la cosa principale non è la presenza televisiva,o la retorica demagogica,è il progetto di lavoro.
Burocrati ce ne sono in sovrannumero,il licenziamento è legittimo se ostacolano od intralciano l'interesse dello sviluppo del paese.
Il licenziamento è un diritto di difesa dell'interesse dei cittadini,chi non svolge il proprio compito nell'interesse pubblico è licenziato per giusta causa.
Le due facce della medaglia vanno dichiarate,non si difende  solo per pregiudiziale politico ideologica.
Primarie per che cosa,il balletto dell'apparizione,lui dice ,io dico,ma che dite?
La demagogia è imperante ed il 68 tradito ad ogni istante,il 77 non ha insegnato che la sconfitta non è del proletariato,siamo arrivati ai giorni nostri,con esosi costi per la Democrazia ,son sconfitti Lavoratori,Imprenditori e Borghesia,viva la Democrazia dei "lestofanti",che dalla Minetti  a Bossi han fatto più danni di tre squillo degli anni ottanta..
Non si dice, ma si prosegue come se nulla fosse accaduto,il popolo non ha memoria.
Presto arriveremo alla fine della Storia perchè nessuna l'ha insegnata che Roma è stata al suolo rasata e depredata.
Colti coloro che hanno capito perchè,ma in Italia pare non siano in tanti ,che qualcuno si faccia avanti.

Post popolari in questo blog

Gli Art. 35, 36, 37, 38 della Costituzione.

Gli Art. 29- 30 - 31 della Costituzione.

Gli Art. 41- 42 e 43 della Costituzione.